19/03/17

Dentro o fuori?

STENCILS E MASCHERE
Erano di gran moda sul finire degli anni '90 nell'ambito della decorazione d'interni. In tempi più recenti sono saliti prepotentemente alla ribalta del papercraft, grazie alla diffusione delle tecniche mixed media, che li hanno consacrati ad attrezzi indispensabili per l'art journal, ma anche chi è restio ad intraprendere questi progetti di lungo respiro, ritenuti a torto o a ragione troppo impegnativi, non rinuncia a servirsi di stencils e maschere per creare gli sfondi di biglietti d'auguri e pagine di scrapbooking...

Quindi direi che non si può proprio più fare a meno di parlarne! ;-)
Pare che le loro radici siano antichissime: ne sarebbero state trovate tracce di applicazione addirittura in alcune grotte preistoriche! E pensare che, una ventina di anni fa, ero proprio convinta di utilizzare una "nuova" tecnica, allora chiamata pochoir perchè importata dalla Francia, quando decisi di rinnovare, con colori acrilici applicati a spugna, un vecchio armadio a muro! :-)



Ho ancora un'intera collezione di quei rudimentali fogli, di plastica o di carta, con le sagome intagliate!

Con l'affinarsi dei gusti e con l'evolversi dei metodi di produzione ma anche per merito dei più versatili mezzi di colorazione oggi disponibili, gli stencils hanno abbandonato i disegni stilizzati e grossolani delle origini in favore di decori più elaborati o con dettagli molto fini:



Eppure il loro principio d'uso non è cambiato, sebbene ancora un po' di confusione la si faccia sui due termini, stencil e maschera, che vengono spesso erroneamente impiegati come sinonimi...Non è d'aiuto il fatto che le due cose possano coesistere in uno stesso elemento!
La differenza risulterà però chiara con un esempio, ecco un'accoppiata di stencil e maschera:



Ed ecco i due soggetti considerati separatamente:



E' solo una questione di pieni e di vuoti: la maschera è la sagoma piena e lo stencil è il foglio con il vuoto!
Se preferiamo si può ragionare in termini di dentro e fuori, in relazione all'applicazione del colore, importante ai fini del risultato.
Osservate la differenza applicando lo stesso colore su un foglio bianco:



Con lo stencil applichiamo il colore dentro il contorno della sagoma intagliata, ottenendo un disegno colorato. Usando la maschera dobbiamo invece applicare il colore fuori dal suo contorno esterno, ottenendo un'area bianca, quella cioè che la maschera ha protetto dalla colorazione.

Forse a qualcuno la distinzione tra stencil e maschera potrebbe apparire il frutto di un'eccessiva pignoleria, visto che le modalità di applicazione dei due tipi di attrezzo sono simili, personalmente ritengo invece che sia importante sapere sempre esattamente di cosa si sta parlando...c'è già troppo gente che parla a vanvera in questo mondo (anche e soprattutto in quello degli hobbies creativi!) n_n

Se poi conoscevate già la differenza tra stencils e maschere e la disquisizione odierna vi sembra superflua, vi ricordo che queste pagine hanno lo scopo di guidare alla scoperta del papercraft anche i neofiti...se già sapete tutto che venite qui a fare?! ;-)
Scherzo, naturalmente, ho piacere che torniate a trovarmi...e per farmi perdonare l'impertinenza vi do appuntamento alla prossima occasione per scoprire insieme come ci possono essere utili stencils e maschere!